ewo – successo in tutto il mondo con l’efficientissima tecnologia LED

ewo si presenta alla Light + Building 2016 di Francoforte con una gamma di prodotti ampliata e rinnovata. L’offerta spazia dall’illuminazione architettonica a quella di grandi superfici ed oggi si distingue sia per il consistente incremento di potenza che per le molte possibilità di configurazione.

ewo compone i suoi prodotti ricavando soluzioni tecnologicamente avanzate e d’alto livello, destinate a molti contesti diversi. Dal momento che ogni singolo progetto presenta le sue peculiarità, abbiamo messo a punto un sistema di prodotti che siamo in grado di adattare nei minimi dettagli e che ci porta all’avanguardia nello sfruttamento dei potenziali dei LED.
Il sistema si basa su unità LED modulari ed estremamente flessibili, il cuore di un impianto che può assumere qualsiasi dimensione.

In occasione della fiera presentiamo:
– R-System: nuovo sviluppo per l’illuminazione di grandi aree
– F-System: l’apprezzato F-System L, destinato all’illuminazione di grandi superfici, si
  integra ora con le due dimensioni S + M ottimizzate per strade, incroci, rotonde e
    parcheggi
–  Sistema GO: un apparecchio di nuovo sviluppo per strade residenziali e parchi
–  Bollard if: nuovo sviluppo per l’illuminazione adiacente a edifici e aree verdi  

ewo alla Light + Building 2016, 13.–18.03.2016 Francoforte, Padiglione 5.0, Stand B30.

>> comunicato stampa (PDF)

Nuovo appuntamento con gli ewoTALKS

Arte e economia: sfide e possibilità di collaborazione tra due mondi.

Ultimo appuntamento, per quest’anno, con gli ewoTALKS, il programma di conversazioni in cui si parla dei rapporti fra arte, design, economia e tecnologia nato dalla collaborazione tra ewo e Museion. Gli ewoTALKS intendono configurarsi come un tassello importante all’interno di una collaborazione interdisciplinare tra due importanti realtà, ovvero un’istituzione culturale come Museion e un’azienda del settore tecnologico come ewo, che ha deciso di confrontarsi con tematiche artistiche e culturali. Le conversazioni hanno preso il via nel 2015, anno internazionale della luce, ma è in programma una continuazione del ciclo di incontri per il prossimo 2016. L’appuntamento di giovedì 19 novembre (ore 20) si confronta con le possibilità di collaborazione tra il mondo dell’arte e quello dell’economia. Ne discutono Matthias Mühling, direttore del Lenbachhaus di Monaco, Hannes Wohlgemuth (Marketing e Sales ewo) e Mark Möllenbruck dello studio di design Meiré und Meiré di Colonia, noto a livello internazionale. Modera Susanna Barta. La conversazione è registrata da Rai Südtirol.

Gli esperti dicono che attualmente e in futuro ci muoveremo sempre di più in sistemi aperti. Vivere e lavorare in sistemi aperti richiede competenze particolari: autonomia, profilo, posizionamento e la disponibilità ad agire in maniera flessibile, creativa e con attenzione in un campo in continuo cambiamento. Pensare e agire in maniera innovativa sono elementi tipici del settore artistico. Ma quanto l’economia ha bisogno dell’arte e quanto, viceversa, l’arte ha bisogno dell’economia? In che misura gli imprenditori possono rappresentare un campo d’azione per gli artisti, come può funzionare un impegno culturale da parte degli imprenditori? Come mettere in atto processi di collaborazione fruttuosi per tutte le parti coinvolte? Questi i temi al centro di discussione della serata.

19/11/15 ore 20.00
Museion Passage, Piazza Piero Siena 1, Bolzano

In lingua tedesca
Ingresso libero

>> comunicato stampa (PDF)

Linda Jasmin Mayer per ewoLAB

ewo presenta a Copenhagen il nuovo progetto ewoLAB. La piattaforma promuove progetti con artisti, designer e architetti e ciò facendo si confronta su diversi piani con la risorsa luce. La giovane artista altoatesina Linda Jasmin Mayer, che attualmente vive a Copenhagen, affronta il tema del controllo della luce per ewoLAB.

Lightways
Una istallazione di luce per Refshaleøen
Refshaleøen, Copenhagen
13.11.-31.12.2015

La luce attrae, distrae e influenza la percezione. La luce guida i nostri sguardi e i nostri passi. Nell’installazione di Refshaleøen lungo un alternativo percorso luminoso l’inaspettato si illumina. Il percorso propone un’analisi e una riflessione sulla luce che è una sorta di abituale “visita guidata” meccanica della città.

Verranno illuminati alcuni elementi dell’ex cantiere navale di Refshaleøen liberandoli per qualche momento dalle tenebre. I vari punti luce colpiranno oggetti del passato ancora presenti sull’isola, seppur in parte privati della loro funzione.

Inaugurazione: 13 novembre 2015, ore 17.00 – 20.00; aperitivo: ore 18.30 Transformator Station, Refshaleøen, Refshalevej 167, 1432 Copenhagen, Danimarca

>> comunicato stampa (PDF)

ewo – un successo mondiale con i sistemi a LED a palo alto

Alla inter airport Europe 2015 di Monaco, ewo introduce la nuova linea di prodotti per l’illuminazione su grandi superfici e presenta la versione ampliata del suo sistema di illuminazione F-System.

Conferenza stampa e aperitivo: 7 ottobre 2015, ore 15.00, stand 1430, padiglione B5.

Da oltre 15 anni ewo concentra la sua attività sulla realizzazione di sistemi a palo alto per l’illuminazione di grandi superfici. Punto di partenza dello sviluppo di soluzioni LED ad alta efficienza è stato il progetto realizzato dall’azienda nel 2011 per l’impianto di illuminazione del piazzale dell’aeroporto di Innsbruck. Da allora, per l’affidabilità delle soluzioni che propone, ewo è leader mondiale del settore aeroportuale, un ambito in cui la sicurezza riveste un ruolo decisivo e fondamentale.

Per l’illuminazione di grandi aree ewo ha sviluppato un’unità di illuminazione a LED che raggiunge le prestazioni di altri sistemi di illuminazione omogenea di superfici, ma con un risparmio fino al 70 % del consumo energetico e costi di manutenzione decisamente inferiori. La modularità di questa tecnologia e le molteplici possibilità di configurazione consentono di adattare le caratteristiche dei prodotti all’applicazione richiesta.

ewo alla inter airport Europe, Monaco, 6-9 ottobre, stand 1430, padiglione B5

>> comunicato stampa (PDF)

ewo si espande

ewo è lieta di annunciare la nascita di ewo Austria GmbH avvenuta a gennaio 2015 e quella di ewo Deutschland GmbH avvenuta a giugno 2015. L’azienda di illuminazione di Cortaccia continua il suo percorso di crescita. Dopo aver costituito numerose rappresentanze internazionali, ewo ha deciso di realizzare proprie sedi aziendali. Flora Kröss: “Conquistare nuovi mercati e poterli seguire fornendo un buon servizio è di fondamentale importanza per lo sviluppo della nostra azienda. È importante per noi fare un passo alla volta poggiando sempre su solide basi finanziarie. Siamo pronti ad affrontare con entusiasmo queste nuove sfide!”

ewo, azienda a conduzione familiare con sede in Alto Adige, realizza sistemi di illuminazione avanzati per gli spazi pubblici: strade, piazze, percorsi pedonali, edifici, zone urbane di interesse e aeroporti. L’elemento che sta alla base della tecnologia modulare ewo è un’unità LED per la realizzazione di soluzioni sostenibili a basso consumo energetico e senza limiti di dimensione. Con la sua tecnologia avanzata, un know-how differenziato, creatività e apertura, l’azienda è diventata un leader del settore. Anche in ambienti estremi o di fronte a particolari specifiche tecniche, ewo offre soluzioni individuali.

>> comunicato stampa (PDF)

ewo e Museion presentano ewoTALKS

Nell’Anno internazionale della luce ewo, azienda di Cortaccia (Bz) leader di successo internazionale nello sviluppo di sistemi di luce per spazi pubblici e Museion, museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano, lanciano gli ewoTALKS: un programma di conversazioni in cui si parla dei rapporti fra arte, design, economia e tecnologia. In tre serate, da aprile a novembre 2015, personalità d’eccezione della scena locale e internazionale discutono i diversi aspetti di questo tema. Gli incontri sono in stretta relazione con le mostre in corso a Museion e si svolgono a Museion Passage nei giovedì 16 aprile, 18 giugno e 19 novembre, con inizio alle ore 20. Le conversazioni vengono registrate da RAI Südtirol.

Inaugura la serie il 16 aprile prossimo l’artista austriaca VALIE EXPORT, che parla della sua opera, della luce come strumento di espressione e della sua instancabile energia artistica. L’artista, a cui Museion ha dedicato un’importante esposizione personale nel 2011, è attualmente presente nella mostra sulla collezione di Museion con un’opera in cui una proiezione laser trilingue proietta l’interrogativo “Esiste qualcosa che non può essere espresso tramite un’immagine o un segno?”.
La mostra “design is a state of mind” del designer Martino Gamper, che inaugura a Museion il 05/06 prossimo, si interroga invece su quanto gli oggetti di design abbiano influsso sulla nostra vita. Il tema è anche al centro del secondo appuntamento con gli ewoTALKS il 18/06, che vede in conversazione il designer Jörg Boner di Zurigo, Nitzan Cohen, Professore alla Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano e Stephan Ott, caporedattore della rivista di design “form” di Francoforte.
Il terzo ewoTALK in calendario il 19 novembre prossimo verte invece sulle possibilità di collaborazione tra il mondo dell’arte e quello dell’economia. Ne discutono Matthias Mühling, direttore del Lenbachhaus di Monaco e Hannes Wohlgemuth (ewo).

Gli ewoTALKS intendono configurarsi come un tassello importante all’interno di una collaborazione interdisciplinare tra due importanti realtà ovvero un’istituzione culturale come Museion e un’azienda del settore tecnologico come ewo, che ha deciso di confrontarsi con interrogativi artistici e culturali. Ciò richiede la capacità di vedere la luce in un contesto più ampio, essere creativi e aperti a cambiare continuamente prospettiva. Flora Kröss, amministratrice delegata di ewo: “Proprio come Museion, anche noi cerchiamo il confronto interdisciplinare e la riflessione continua. Perciò credo che questa partnership possa dare impulsi importanti alle nostre due realtà”.

Anche la direttrice di Museion, Letizia Ragaglia, parla di una collaborazione stimolante: “Una partnership fra ewo e Museion in questo Anno Internazionale della Luce è una sinergia perfetta.” spiega Ragaglia: “Per un’istituzione come Museion, che fa dell’innovazione una delle sue cifre caratteristiche, trovo sia un segnale molto importante: dimostriamo così che la collaborazione tra due eccellenze del panorama culturale ed economico locale non è solo possibile, ma fruttuosa”. La collaborazione tra ewo e Museion ha preso avvio nel gennaio scorso – Museion ha infatti inaugurato la serie espositiva “Opere di luce dalle collezioni altoatesine ospiti di ewo” esponendo nella sede dell’azienda opere di luce degli artisti Maurizio Nannucci, Claudio Olivotto e Stephen Antonakos dalla propria collezione.
Un grazie speciale a Rai Südtirol.

ewoTALKS
Museion Passage
Piazza Piero Siena 1, Bolzano
16/04/2015 – Incontro con l’artista VALIE EXPORT
18/06/2015 – Incontro con Jörg Boner di Zurigo, Nitzan Cohen, Professore alla Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano e Stephan Ott, caporedattore della rivista di design “form” di Francoforte
19/11/2015 - Matthias Mühling, direttore del Lenbachhaus di Monaco e Hannes Wohlgemuth (ewo)
Gli incontri si svolgono in lingua tedesca. L’ingresso è gratuito.

>> comunicato stampa (PDF)

ewo presenta la nuova lampada GO

Costantemente impegnata nella realizzazione di sistemi tecnologicamente all’avanguardia in grado di offrire il massimo in termini di illuminotecnica e design, per la seconda volta ewo ha voluto la collaborazione con il designer svizzero Jörg Boner. Dopo UN, è la volta di GO: „Con la lampada GO la nostra gamma si arricchisce di un nuovo, interessante e versatile prodotto tecnologicamente all’avanguardia dotato di una sua coerenza formale” spiega Hannes Wohlgemuth, responsabile marketing.
GO è concepita come famiglia di prodotti disponibile come sistema a testa palo o come lampada a parete pensata soprattutto per l’impiego nelle strade di accesso a zone residenziali, nei parchi e nei centri abitati. Jörg Boner: „Abbiamo tradotto le diverse esigenze in termini di contesti e utilizzi in un linguaggio formale semplice e chiaro. Quello di GOè un linguaggio sobrio, ma nel contempo sufficientemente incisivo da conferire alla lampada un carattere deciso e bendefinito”.

ewo sviluppa sistemi di illuminazione avanzati per gli spazi pubblici puntando alla leadership in termini di tecnologia, funzionalità e sostenibilità. In quest’ottica, da oltre 20 anni l’azienda altoatesina considera la luce in un contesto allargato. Attiva a livello internazionale, propone sistemi modulari, flessibili, versatili e personalizzati per il controllo e la distribuzione della luce. Il suo obiettivo è accettare quotidianamente con apertura e creatività ogni sfida a livello tecnologico e formale.

Press images

>> comunicato stampa (PDF)