In occasione della fiera Light + Building 2018 di Francoforte, ewo mette al centro la modularità

Una vasta gamma di soluzioni per risolvere una vasta gamma di richieste. La risposta di ewo, in Alto Adige, è chiara: sistemi LED che puntano con determinazione alla modularità. “Grazie al nostro sistema modulare possiamo installare lenti su tutti i prodotti,” spiega Hannes Wohlgemuth, a capo del reparto Marketing and Sales di ewo. “Per noi, non fa alcuna differenza installare luci spot o un intero sistema di distribuzione luminosa stradale. In uno stesso prodotto è possibile addirittura mischiare diversi sistemi ottici con lenti. È qualcosa che di solito lascia a bocca aperta anche i progettisti, perché, di fatto, offre loro molte più possibilità.”

Con la serie A, in occasione della Light + Building, debutta la terza generazione dei sistemi luminosi modulari di ewo. La tecnologia LED ad alta efficienza in combinazione con un ampio assortimento completo di nuovi sistemi ottici rivisitati ad alte prestazioni apre la possibilità di offrire una vasta gamma di performance, dall’illuminazione di grandi superfici esterne quella miniaturizzata ed elegante per progetti di architettura. “Con la serie A, abbiamo rivoluzionato completamente i sistemi luminosi modulari, invece di continuare sempre sulla stessa linea. L’intensa miniaturizzazione è un processo a livello di Industry 4.0 estremamente convincente che copre tutte le fasi del processo dalla pianificazione all‘installazione offrono enormi potenzialità in termini di design ed efficienza „, afferma il fondatore e CTO di ewo, Ernst Wohlgemuth.

Al centro della presentazione di Francoforte vi è l’ewoPhotometric Engine, progettato da Clemens Weisshaar e Reed Kram, che rappresenta qualcosa di veramente futuristico. “L’ewoPhotometricEngine è un simulatore di luce opto-meccanico in grado di rendere tangibile la configurazione di 1.799.866.966 unità d’illuminazione della serie A di ewo”, afferma il progettista Clemens Weisshaar.

Le altre novità introdotte nel portafoglio prodotti sono i sistemi di illuminazione IN e ID del segmento Outdoor Lighting. Queste soluzioni per l’illuminazione stradale e pedonale possono essere installate a filo delle superfici e senza viti in vista, dando ad architetti e progettisti la totale libertà nella progettazione degli spazi esterni, senza imporsi come oggetti in primo piano.

Non da ultimo, in occasione della light+building, ewo introdurrà il suo nuovo magazine. Sulle sue 150 pagine, ewo presenterà non solo il suo intero portafoglio prodotti, ma anche l’intera gamma di idee per l’illuminazione e di progetti firmati ewo, arricchito di testi e fotografie.

ewo alla Light + Building di Francoforte, il 18-23 marzo 2018, padiglione 5.0, stand B30.

>> comunicato stampa (PDF)

ewo – successo in tutto il mondo con l’efficientissima tecnologia LED

ewo si presenta alla Light + Building 2016 di Francoforte con una gamma di prodotti ampliata e rinnovata. L’offerta spazia dall’illuminazione architettonica a quella di grandi superfici ed oggi si distingue sia per il consistente incremento di potenza che per le molte possibilità di configurazione.

ewo compone i suoi prodotti ricavando soluzioni tecnologicamente avanzate e d’alto livello, destinate a molti contesti diversi. Dal momento che ogni singolo progetto presenta le sue peculiarità, abbiamo messo a punto un sistema di prodotti che siamo in grado di adattare nei minimi dettagli e che ci porta all’avanguardia nello sfruttamento dei potenziali dei LED.
Il sistema si basa su unità LED modulari ed estremamente flessibili, il cuore di un impianto che può assumere qualsiasi dimensione.

In occasione della fiera presentiamo:
– R-System: nuovo sviluppo per l’illuminazione di grandi aree
– F-System: l’apprezzato F-System L, destinato all’illuminazione di grandi superfici, si
integra ora con le due dimensioni S + M ottimizzate per strade, incroci, rotonde e
    parcheggi
–  Sistema GO: un apparecchio di nuovo sviluppo per strade residenziali e parchi
–  Bollard if: nuovo sviluppo per l’illuminazione adiacente a edifici e aree verdi  

ewo alla Light + Building 2016, 13.–18.03.2016 Francoforte, Padiglione 5.0, Stand B30.

>> comunicato stampa (PDF)

Nuovo appuntamento con gli ewoTALKS

Arte e economia: sfide e possibilità di collaborazione tra due mondi.

Ultimo appuntamento, per quest’anno, con gli ewoTALKS, il programma di conversazioni in cui si parla dei rapporti fra arte, design, economia e tecnologia nato dalla collaborazione tra ewo e Museion. Gli ewoTALKS intendono configurarsi come un tassello importante all’interno di una collaborazione interdisciplinare tra due importanti realtà, ovvero un’istituzione culturale come Museion e un’azienda del settore tecnologico come ewo, che ha deciso di confrontarsi con tematiche artistiche e culturali. Le conversazioni hanno preso il via nel 2015, anno internazionale della luce, ma è in programma una continuazione del ciclo di incontri per il prossimo 2016. L’appuntamento di giovedì 19 novembre (ore 20) si confronta con le possibilità di collaborazione tra il mondo dell’arte e quello dell’economia. Ne discutono Matthias Mühling, direttore del Lenbachhaus di Monaco, Hannes Wohlgemuth (Marketing e Sales ewo) e Mark Möllenbruck dello studio di design Meiré und Meiré di Colonia, noto a livello internazionale. Modera Susanna Barta. La conversazione è registrata da Rai Südtirol.

Gli esperti dicono che attualmente e in futuro ci muoveremo sempre di più in sistemi aperti. Vivere e lavorare in sistemi aperti richiede competenze particolari: autonomia, profilo, posizionamento e la disponibilità ad agire in maniera flessibile, creativa e con attenzione in un campo in continuo cambiamento. Pensare e agire in maniera innovativa sono elementi tipici del settore artistico. Ma quanto l’economia ha bisogno dell’arte e quanto, viceversa, l’arte ha bisogno dell’economia? In che misura gli imprenditori possono rappresentare un campo d’azione per gli artisti, come può funzionare un impegno culturale da parte degli imprenditori? Come mettere in atto processi di collaborazione fruttuosi per tutte le parti coinvolte? Questi i temi al centro di discussione della serata.

19/11/15 ore 20.00
Museion Passage, Piazza Piero Siena 1, Bolzano

In lingua tedesca
Ingresso libero

>> comunicato stampa (PDF)

Linda Jasmin Mayer per ewoLAB

ewo presenta a Copenhagen il nuovo progetto ewoLAB. La piattaforma promuove progetti con artisti, designer e architetti e ciò facendo si confronta su diversi piani con la risorsa luce. La giovane artista altoatesina Linda Jasmin Mayer, che attualmente vive a Copenhagen, affronta il tema del controllo della luce per ewoLAB.

Lightways
Una istallazione di luce per Refshaleøen
Refshaleøen, Copenhagen
13.11.-31.12.2015

La luce attrae, distrae e influenza la percezione. La luce guida i nostri sguardi e i nostri passi. Nell’installazione di Refshaleøen lungo un alternativo percorso luminoso l’inaspettato si illumina. Il percorso propone un’analisi e una riflessione sulla luce che è una sorta di abituale “visita guidata” meccanica della città.

Verranno illuminati alcuni elementi dell’ex cantiere navale di Refshaleøen liberandoli per qualche momento dalle tenebre. I vari punti luce colpiranno oggetti del passato ancora presenti sull’isola, seppur in parte privati della loro funzione.

Inaugurazione: 13 novembre 2015, ore 17.00 – 20.00; aperitivo: ore 18.30 Transformator Station, Refshaleøen, Refshalevej 167, 1432 Copenhagen, Danimarca

>> comunicato stampa (PDF)

ewo srl - via dell'Adige 15 - IT-39040 Cortaccia (BZ) - T +39 0471 623087 - mail@ewo.com - P.IVA IT 01603000215